Vita e Opere

Emil Zola, nasce a Parigi nel 1840. In giovane età comincia a lavorare come giornalista e pubblicitario, iniziando a sviluppare una vocazione alla letteratura.

Dopo l’esordio con una raccolta di storie a stampo romantico, a ventisette anni pubblicherà il suo primo romanzo naturalista: “Teresa Raquin”.

Ma fu solo con il ciclo di venti romanzi dei “Rougon-Macquart” che ottenne successo, questi prendevano in esame i diversi strati della società, criticando l’ingiustizia e la disparità sociale, attraverso le vicende di personaggi appartenenti allo stesso nucleo familiare.

Egli rappresentava i personaggi sulla base di documentazioni scrupolose e scientifiche, approfondendo il più possibile i loro comportamenti, seguendo basi psicologiche e descrivendo dettagliatamente la loro crescita individuale.

Tre dei principali romanzi del ciclo, nonché i più famosi, sono “Il ventre di Parigi”, “L’ammoir” e “Germinale”.

Nel 1898 prende le parti dell’ufficiale ebreo Dreyfus, durante gli sviluppi del caso che lo vedevano ingiustamente coinvolto. Per l’occasione scrive l’articolo “J’accuse!” che ebbe un’enorme risonanza in Francia, ma che gli costò un anno di prigione e un breve esilio in Inghilterra.