Futurismo

Il Futurismo nasce nel 1909 da Filippo Tommaso Marinetti, che scrive il “Manifesto Futurista”. I futuristi esplorarono ogni forma di espressione, dalla pittura alla scultura,letteratura, musica...
Nei manifesti gli artisti puntavano ad esaltare la tecnica e dichiarare una fiducia illimitata nel progresso. Si esaltava inoltre il dinamismo, la velocità, l'industria, il militarismo, il nazionalismo e la guerra, che veniva definita come "sola igiene del mondo"
FILIPPO TOMMASO MARINETTI
FONDATORE DEL MOVIMENTO

Nasce in Egitto nel 1876. Nel 1909 scrive il “Manifesto Futurista” dove sono esposti i principi base del movimento e verrà pubblicato sul quotidiano francese “Le Figaro”.
UMBERTO BOCCIONI
   ESPONENTE

Nasce nel 1882 a Reggio Calabria. All’inizio esordisce nell’ambito
Divisionista poi grazie all’incontro con Marinetti avviene la sua svolta artistica, che lo orienta verso il Futurismo
 GIACOMO BALLA
   ESPONENTE

Nasce nel 1871 a Torino. E’ tra i primi protagonisti del divisionismo italiano. Diviene poi un esponente di spicco del Futurismo, firmando i manifesti che sancivano gli aspetti teorici del movimento.